ananas

Un vero toccasana!

Autunno: cadono le foglie e, su questo, credo non ci siamo molti dubbi. Siamo certi, inoltre, che non sia un mistero il fatto che le temperature si irrigidiscano e le giornate siano più corte. Fin qui, non abbiamo detto nulla di nuovo se non fosse che la stagione che stiamo vivendo è la ragione per eccellenza in cui tutti, dopo i bagordi estivi, decidono, finalmente di rimettersi a dieta. Qual è l’alimento che non può mancare quando si decide di rimettersi in forma e che, imperterrito, è presente in ogni dieta? L’ananas! Su di lei e le sue straordinarie capacità tanto si è scritto e detto che si è creato un vero e proprio mito. In questo articolo cercheremo di ricostruire le tappe di questo mito e capire se queste straordinarie doti sono vere oppure no.

 

L’ananas è il frutto speciale che, fino a qualche anno fa, rappresentava la frutta delle feste: immancabile sulla tavola di Natale, la perfetta conclusione della cena del sabato sera che, dopo la pizza, prevedeva una fine già prestabilita. C’era il gelato racchiuso in un guscio di noce di cocco e poi c’era lei, l’immancabile ananas che veniva scelta per chi non voleva appesantirsi troppo.

Erano gli ani ’70 e gli scintillanti ’80 già bussavano alla porta eppure le proprietà dell’ananas iniziavano a farsi strada, a farsi conoscere.

Poi sono arrivati gli anni novanta e la frutta tropicale non era più una primizia che si poteva trovare in vendita solo per poche settimane all’anno. Poi è arrivato il nostro tempo, gli anni 2000 e la frutta esotica è diventata routine e non c’è casa in cui settimanalmente non si consumino frutti come la papaya, il mango e naturalmente l’ananas!

Anzi, vi diremo di più, l’ananas è, nella storia dei panieri Istat, il primo frutto tropicale ad essere stato censito e siamo convinti che molti lo ritengano talmente familiare da non ricordare precisamente da dove venga e da considerarla quasi un frutto nostrano.

Insomma è diventato una di casa e con il tempo le sue proprietà l’anno fatto diventare un mito, il mito dell’ananas appunto!

Ma da dove viene questo frutto dolce e succoso che da anni portiamo in tavola? La maggior parte dei frutti che invadono le nostre tavole vengono dalla Filippine e dalle Hawaii, lì le colture crescono beate sotto il sole cocente e danno vita a produzioni intensive che sostengono intere comunità.

Della pianta dell’ananas non si butta via niente: dalle foglie si ricavano, infatti, tessuti e corde.

Dopo aver elencato zona di origine  ed usi passiamo a raccontare come, nel tempo, si è costruito il mito dell’ananas.

Con questo splendido frutto di un coloratissimo ed allegro giallo si realizzano gelati, succhi, tante preparazione dolciarie e la si può tornare sotto forma di frutta sciroppata o già tagliata in pezzi, pronta all’uso.

Noi tutti sappiamo quando e come conviene consumarla sopratutto perché è ricca di vitamina C e soprattutto ha un basso indice calorico, tanto da essere indicato sempre più spesso come frutto bruciagrassi.

Cento grammi di ananas forniscono circa 50 kcal e questo, nel corso del tempo, non ha fatto altro che contribuire alla nascita del suo mito.

È dalle prime analisi fatte sul frutto e dalla scoperta delle sue straordinarie caratteristiche che è iniziato tutto. Oggi non c’è dietologo, nutrizionista che non inserisca l’ananas in una dieta e non c’è uomo o donna che non sappia quanto questo frutto faccia bene, sia sano e utile in una alimentazione ipocalorica.

Ma è vero che fa dimagrire? Il mito dell’ananas ha un fondamento?

I benefici dell’ananas

La risposta definitiva e la guida completa a benefici, calorie e proprietà è su assobenessere.it in cui potrete trovare tutti i valori nutrizionali.

Possiamo aggiungere però che tanto successo è giustificato e che l’ananas è davvero un alimento preziosissimo che non può mancare nella nostra alimentazione. Un frutto che fornisce preziosi nutrienti che va mangiato comunque senza esagerare (l’effetto lassativo è sempre dietro l’angolo) e che deve essere riconosciuto per le due doti altamente nutritive prima che dietetiche.

Non tutti sanno poi che l’ananas che troneggia nel nostro cestino della frutta è anche un potente antinfiammatorio e un valido digestivo. Come si fa a non consigliare questo frutto? Impossibile!! Quindi continuare a consumarne e goderne, ad apprezzarlo ogni giorno sulla vostra tavola, l’ananas è il principale alleato della nostra salute.